Jazz Cafe, Лондон 25 Октябрь 2006 – Написать DI

Лондон, 25 Ottobre 2006

Сольный концерт :
Я не мог написать этот обзор, чем с половины экрана с видео-концерт, а половина на бумагу, и я не могла слушать концерт с более чем сердце, а затем оставить технической стороны других и сосредоточиться на том, что я + благоприятный : эмоции.

Martedì 24/10
Я просыпаюсь рано, не зная, что я не буду спать в течение длительного времени, Я чувствую, как если бы я был отчужденный, всегда начинаются в месяц, между 2 недели в течение нескольких дней, а вместо этого я встаю, подготовить свой чемодан и положил мне на ходу…Я не пропускаю Cannetta но вместо этого мне помочь, чтобы сделать длинную ванну и терять время, наконец, 11,30 Я ставлю себя в движении, Я закрываю сумки и готовы покинуть.
Прибытие на станцию ​​на час раньше и, как я прочитал книгу (Что уродливые нездорового) arriva un signore anziano che mi chiede delle monetine, Не позволяйте монет, Но я 2 бутерброды и фруктовые соки, что я бы доехать на поезде, но в основном то, что черт возьми, я собираюсь в Лондон, чтобы посмотреть концерт, и он подбирает окурки на станции, Он благодарит меня и говорит мне, чтобы пойти на завтрак…И вот это все мечты!
Путешествие неудобно, но быстро, Итальянские железные дороги стоят дорого и медленно, но кого это волнует, Я в полете 1000 футов выше, что поезд полет к фра, Но, Janlu и как узнать, станция с Ste.
Прибытие на поезде, и люди спросил, что это беспорядок там, Кто кричит, но как человек, который??? Sono loro, тихий господа все, что беспорядок для меня и оргии улыбок, объятий и поцелуев.
Наконец, понял,, Я, наконец, поймут, что это правда, не смогли выйти из поезда, non mi sono ammalata e domani partiremo x Londra!!
Встреча с СТЭ является большим сюрпризом, но тот факт, что она никогда не “видел” Але, и он не представляется возможным, Я, кажется, их всегда было близко!!

Вечером проходит между тростника и других, белый мартини ( Интересно, если в один прекрасный день кто-то поймет, что ничего не значит гладкий лед, ничего, и прежде всего не апельсинового масла!!) тысячи мелких говорить и много кругов в машине бедных таксист вдруг стали Стефано х ночи. Alle due portiamo a nanna Janluka e ci rendiamo conto che fra 2 часов мы идем в аэропорту.
Что ты спишь?? Ma figuriamoci, мы говорим, тысяч сигарет, Обновление друзьями в Интернете, и решать, что оставить в Риме и что принести, х раз тогда, когда я вниз на кушетке кофе, и настало время идти.
Давайте, что Janluka Среди тревоги так очень травматично, но эффективной и 5 минут мы едем в мать, с бесконечным терпением, чтобы Ale 4.30 приводит нас к Чампино, где сели мой чемодан,fumiamo un ultima sigaretta e siamo pronti a volare.
Una volta a bordo ci piazziamo comodamente (Расположенные перед аварийные выходы) и я стараюсь спать с IPod наушники Ale

Но, конечно, было очень возможно, и мы закончили съемку и надеясь, что самолет превысил звуковой барьер.

Mercoledì 25/10/2006
В какой-то момент я думаю, что к 8.30 Английский приземлился в Станстед утром и после долгих управления + точное Чампино нас застрял в лабиринте лестниц, коридоры и эскалаторы ( , где я нахожусь на левом сразу ругал xchè) и где мы добираемся до автобуса после 2 второй заснуть.
Во время поездки я смутно бодрствования моменты, когда я вижу Большого Взрыва, некоторые мост, очаровательный английский коттеджей и я думаю, Деррик Inaki и пусть х улице, потому что другие говорят о то все вдруг я просыпаюсь и удивляться :” ma dov’è Inaki? и :” c'è Деррик?” но он действительно не пришел в сознание до их прибытия на станции Виктория.
Сойти с автобуса, и, конечно, идет дождь на нас 4 у нас нет 1 зонтик!
К счастью Але ведет нас в участок, где мы на метро и ехать в гостиницу, чтобы собраться и уехать нам камвольной перед отъездом.
Scappiamo subito a Camden e al Jazz Cafè dove conosciamo un buttafuori per metà italiano che lascia aperta la possibilità che io entri ( помнить?? Я до сих пор ничего не знаю!!) Нет, но скажите мне, не оставив меня с надеждой “см.”!
Теперь давайте ездить и идти рядом с ними есть, не тратя огромные, что я воображал, понять, как и где можно получить “Cheeba” и вернуться в отель, чтобы вступить во владение номера и даже спать.
Может быть, просто со всеми агитации, что не говорил о себе, а затем вскоре после прибытия Дженис, Клэр Ли и партия начинается, мы все в нашей комнате, кроме Janlu Так вот я иду, чтобы звонить и сказать мне, когда Есть:” кто смотрит немного вниз!”
Как вы думаете, есть??
Meike e i ragazzi olandesi!!
Я приветствую их, говоря окне слегка галлюцинаторно ” но мы не должны видеть нас в Камден?” и предложить им идти, но хочу прямо в Jazz Cafe, и пусть нам встретиться там.
Dividendoci в + Мы можем комната с душем (anche se incredibilmente su 3 девочки не принесли фен, а затем продолжать играть диких воздуха) вы выпрямить волосы, Мы трюки, Мы делаем красивые и в какой-то момент мы готовы к работе.
Scendiamo a Camden e al posto della gente simpatica e chiacchierona ci sono gli individui + Странно, что может случиться, во всех 10 м, incluso un idiota che aizza un rotweiler contro una signora al chè io mi fiondo su Inaki e non lo mollo finchè non siamo davanti al Jazz Cafè.
Arriviamo e ci sono un sacco di persone, salutiamo tutti, baci, chiacchiere e naturalmente c’è tanta pioggia, così i nostri capelli stirati tornano selvaggi e ci immedesimiamo perfettamente con il clima londinese.
Io e Ale andiamo a prenderci un caffè, e quando usciamo con il caffè bollente nei bicchieri di carta sono tutti davanti alle porte a vedere qualcosa di molto interessate.
Ci uniamo subito e sentiamo e vediamo la band che prova, Jay ci saluta con la mano e Rob si gira spesso a sorriderci, a me sembra di essere al settimo cielo e mi dico vedi che non sei venuta per niente, vedi che almeno li senti da qui!
Facciamo amicizia con il buttafuori che vedendo che non siamo un branco di pazzi scalmanati isterici e urlanti ma tante persone carine che vanno in giro mangiando biscotti fatti da Meike si rilassa e sbottona un po’, ad un certo punto Ale gli va anche a prendere un caffè perchè ci fa tenerezza grande e grosso sotto la pioggia e alla canzone successiva si mette a ballare anche lui e scatta l’amicizia, più tardi dietro mia domanda ammetterà di essere impressionato e che siamo i migliori fans che gli siano mai capitati, eh Big Joe, tu sei il miglior e più simpatico buttafuori che sia capitato a noi!

Il tempo passa e noi siamo fuori, piove e dopo un po’ sento un ottimo odore d’erba ma in giro non fuma nessuno, facciamo le foto con le bandiere e poco dopo scende tale John la guardia del corpo di Jay x salutare Fra ( ci cui si fa dare il numero xchè forse dopo la porta su) , i vinili da Janlu e le copertine da firmare di Inaki dicendo che Jay ci ha visto da sopra ed ha chiesto le cose da autografare, scatta l’emozione, io alzo gli occhi e vedo una bionda e penso o che Jay si sia tinto o di aver sbagliato finestra, John riscende x darci le cose firmate e io suggerisco di chiedergli se può fare qualcosa x il mio biglietto, lui dice che non può garantirmi nulla ma che chiede a Jay, io tuta contenta mi dispondo ad aspettare anche se in realtà dentro di me era già decaduta la speranza e avevo la certezza di stare fuori, ma dopo 2 mesi e mezzo avevo superato la tristezza ed ero entusiasta di quello che stavo avendo (che sia stata questa la lezione??), un’ora dopo ( non mi ricordo bene cosa succede nel frattempo se non che chiacchiero molto e che a tratti smette di piovere) Fra lo chiama ma lui con un lapidario “nothing” chiude la questione e la faccia di Fra è molto peggio della mia, temo che stia x dare una testata al muro e così le sorrido!
Decidiamo che è il momento giusto per dare il regalo a Fra xchè io voglio che indossi il ciondolo per il concerto e Joe ci fa mettere all’asciutto x darle busta e regalo.

È un momento molto bello, Fra è felice e a me ed Ale non sembra vero di essere riuscite a organizzare tutto in tempo.
Le mettiamo al collo il buffalo man d’oro, legge gli auguri e le scappano dei sorrisoni da orecchio a orecchio.

Qui ho dei vuoti, non mi ricordo molto, ero alla mia 35 esima ora sveglia e non del tutto presente, so che ad un certo punto esce Derrick e va a parlare con Fra e Ale e io timida timida mi avvicino e dico ad Ale in un orecchio di presentarmelo, ci baciamo diciamo quanto siamo contenti finalmente di conoscerci e riprendiamo a chiacchierare finchè poco dopo arriva un ragazzo che gli chiede se può fargli una domanda, io ne approfitto e quasi sottovoce dico ” a si, poi quando hai un minuto vorrei fartela anch’io”lui ferma il ragazzo mi guarda e mi dice :” Go on!” e go on ti pare semplice a me spiace disturbare perfino il cameriere al ristorante figurati te x chiederti un biglietto, comunque da qualche parte trovo il coraggio e tutto di un fiato gli dico:” non è che per caso hai un biglietto x me? ” e lui “ehm no un biglietto no, ma ho questo!” e mi mette in mano un braccialetto argentato con 5 stelle, io naturalmente non ci credo e gli salto quasi in braccio dalla gioia, poi siccome mi viene da piangere mi allontano.
Mi metto a piangere xchè non riesco a credere che si sia ricordato di me, perché sono stati mesi di tensione in cui via via vedevo entrare gli altri e diminuire le mie speranze e perché sono talmente stanca che non riesco nemmeno a mettermi il braccialetto ed ho paura che arrivi qualcuno a dirmi che non me lo merito o che è un errore.
Ale e Fra mi sono addosso, mi baciano e Ale si commuove, finalmente mi chiude il braccialetto e arriva anche Inaki che nel frattempo aveva saputo di entrare anche lui, ci abbracciamo, balliamo, arriva Janlu, tutti mi fanno i complimenti ( forse qualcuno rosica un po’ soprattutto fra le persone senza biglietto arrivate nel frattempo) e a me sembra di avere ricevuto i regali di Natale, compleanno e una lista nozze completa tutti insieme.
Dopo un po’ Joe mi guarda e mi dice:” ma lo sai che quello è un pass Vip e puoi entrare in qualsiasi momento anche adesso?” e io evitando di svenire :” ah bello grazie xò senza di loro (indicando Fra e Ale ) non entro”..lui mi guarda come se fossi pazza ma io mi ritengo + che soddisfatta così, e poi cosa entro a fare da sola?? Non conosco nessuno e questa esperienza la voglio fare tutta con loro 2 dall’inizio alla fine ( lo so che molti di voi penseranno che sono stata scema ma lo rifarei) .
Il buttafuori mezzo italiano ci dice di disposci in fila e quando io, Ale e Fra temiamo che le nostre schiene stiano per spezzarci ci fanno entrare.
La signora alla porta mi guarda come se avessi rubato il pass, lo gira e lo rigira contando bene che le stelle siano 5! Evidentemente non devo avere un’aria molto raccomandabile o non le deve sembrare possibile che un pass così sia in mano mia, comunque si arrende all’evidenza e mi fa entrare dove 10 metri dopo mi fermo ad aspettare Fra e Ale e appena vedo che entrano ( sono dopo di me) vado a prendere i posti davanti.

CONCERTO
Non vi faccio una cronistoria del concerto perchè lo avete potuto vedere, ci sono le scalette e molte persone + brave di me.
Però alcuni commenti e emozioni:
primo su tutti : USE THE FORCE è stata un’esplosione, nonostante sia stato tutto bellissimo e x me abbiano suonato tutto in modo magistrale, quell’intro, quella carica sono state il momento centrale insieme a Runaway, ma comunque per essere una canzone ” vecchia” e non considerata tra quelle + famose (space cowboy, cosmic girl, little l, mr.moon etc.etc.etc.) ha dato il massimo, è stata indescrivibile, come se abituati a qualcosa di carino ma non eccezionale ti tirassero fuori dal cappello l’8° meraviglia del mondo.
Тогда: personalmente x me entrare è stato come ricevere insieme i regalo x i prossimi Natali e Compleanni e in + un’intera lista nozze e non potrò mai (anche se ci ho provato) ringraziare Derrick a sufficienza e spero che abbia sentito e letto nei miei occhi quanto è stato bello, speciale e importante e che cosa grande ha fatto x me.
A vedere i video sembriamo mooooolto + calmi di quanto in realtà eravamo e se Jay quando smetteva di cantare ci diceva di continuare a fare casino non era perchè non eravamo entusiasti ma perchè pendevamo dalle sue labbra ( ma quanto ha parlato? Nemmeno a Verona ha parlato così tanto!) e dagli strumenti della band.
Qualcuno ha detto che Jay ha fatto degli errori ( правда, su Runaway ho notato ad es.) ma, altra cosa che dal video non si vede, proprio durante Runaway non seguiva + la band ma noi, xchè nonostante fossimo 200 o poco + li coprivamo, soprattutto su quella canzone, e personalmente ho cercato di caricare di + proprio su quella perchè era la prima volta che la suonavano ad un concerto e volevo che facessero una splendida impressione ( con la Tv soprattutto), sentivo che era un momento molto importante, quindi se andava fuori tempo è colpa nostra non sua, io che ero in prima fila sentivo a malapena lui e le coriste che avevo davanti.
Jay, ora diciamolo io di preconcetti ne avevo un sacco invece mi ha fatto un impressione ottima e non perchè sia figo ricco e famoso ( se era x quello stavo in Italia e andavo a cinecittà di fighi ricchi e famosi è pieno), ma perchè mi è sembrato un ragazzo, un uomo molto semplice, carino, felice, si con un grandissimo carisma ( e non fascino, sex appeal ma carisma) e un ottimo strumento ( la voce) per sfruttarlo e esprimere la sua creatività, si vede al dal video quanto era felice, si vede che rispondeva con sorrisi di gioia alle espressioni sulla nostra faccia, credo che ogni tanto ci dimenticassimo tutti ( io di sicuro) di essere in televisione.
Повторяю: carino, semplice, alla mano, gioioso e felice di vederci felici, ha creato subito un bellissimo rapporto con noi (pubblico) e si è divertito e sicuramente goduto lo show con noi e io non avevo null’altro da chiedere anzi, avere visto che è così è un ennesimo regalo, poi nella sua vita privata sia come sia non mi riguarda, ma x quell’ora e mezza che è stato davanti ai miei occhi mi sono sentita fiera e stupida x l’immagine che me ne ero creata.
Ah e poi quando lo vedete in primo piano, è di fronte a noi sporto verso al cameraman che si piazzava tra me e Ale, se non sopra!!! J
E non chiude gli occhi come sembra in tv ma li punta dritti in faccia a chi sta in prima fila e vi posso assicurare che non è facile come sguardo da sostenere anche se è molto carino e attento a quello che succede ( ho un paio di momenti chiusi nel cassetto dei ricordi, i pochi in cui sono riuscita a non distogliere lo sguardo)
Naturalmente c’è stato subito qualcuno di quelli rimasti a casa che ha iniziato a dire che avrebbe voluto questa o quella canzone al posto di questa o quell’altra…beh io no, si avrei voluto che durasse altre 1, 2 ,3 , 10 ore ma quello che ci hanno dato è stato meraviglioso, ogni canzone è stata suonata/cantata con passione e perizia e non mi pare proprio che ci si possa lamentare.
Se chi fa di questi paragoni fosse stato lì sono sicura che la penserebbe come me!
Sono sicura che si sarebbe goduto così tanto ogni singola nota da non dire nemmeno ahh peccato che non abbiano fatto anche Radio ( e poi secondo me non l’hanno fatta perchè l’avremmo cantata tutti e non è carino non essendo ancora uscita J).
In conclusione, sono state ore da sogno, sia l’attesa in cui mi sono resa conto davvero che i fans non sono necessariamente un branco di ragazzini isterici o di pignoli che sanno e commentano tutto ma persone come me, con una grande passione, un’amore ispiegabile x il lavoro di questi ragazzi e tanta voglia di stare bene con loro e fargli sentire quanto li apprezziamo ( magari venisse qualcuno sul lavoro a farlo a me!!! :D)
La band: tutti bravissimi, su Paul io non ho mai avuto dubbi, ho imparato avendo in casa un uomo che parla poco che stesso dimostrano le cose coi fatti e lui lo fa da un pezzo solo che noi siamo un branco di nostalgici tradizionalisti che dovevano vedere il meglio x dargli una chance.
Вышка …beh non sarei obbiettiva, trovo che sia bravissimo da sempre e poi io uso la batteria e il basso come ritmo di riferimento quindi ero con lui ad ogni battito!!
Rob e Matt bravissimi, senza discussione, io non ho molto l’orecchio x sentire la chitarra e la tastiera, non riesco sempre a individuarli come suoni, o quanto meno a separarli dal resto, mi vengono + naturali altri suoni ( idem x i fiati ho capito verso la fine che stavano suonando pur avendoceli quasi davanti, tranne il sax che si distingue sempre).
L’assolo di Rob mi è piaciuto molto e poi a me piace come suona, che sia rock o no non me ne frega nulla, trovo che continuino a fare ottima musica quindi non vedo cosa ci sia che non va.
Sola è sempre meraviglioso e come Derrick giuda da sempre il ritmo che mi fa muovere.
Le coriste sono bravissime, anche la ragazza nuova, hanno la capacità di fare sentire tutto più pieno e più caldo e sono molto carine e sorridenti, mi ha fatto tenerezza quella nuova ( non so il nome) e il fatto che Jay sia stato dolce con lei avendola vista emozionata.

POST CONCERTO
Ci hanno messo un po’ x sbatterci fuori, c’era chi voleva l’autografo, chi chiacchierare e chi non staccare il cordone ombelicale di quella serata come me ad es. ma alla fine ce l’hanno fatta.
Fuori insieme a quel genio vestito da scimmia c’erano una marea di paparazzi ( 10/15) tutti enormi ( Derrick sembra piccolo a confronto) e con le facce incazzate, uno sembrava un navy-seals pronto a sbarcare a Guantanamo o alla Baia dei porci!
E lì clik, ho capito un paio di cose!!
Alcuni sono andati al pub, altri sono rimasti lì, Inaki voleva salutare Sola e dargli il regalo, io volevo salutare e ringraziare Derrick ( ma non ha voluto dicendo che non devo ringraziarlo affatto perchè sono una grande fan e me lo meritavo!! Pure, manco posso ringraziarlo…Derrick adottami, sono ancora giovane, consumo poco tranne the “cheeba” e come fisico posso passare x una ragazzina di 16 anni, con un po’ di plastica divento una figlia perfetta!!) e naturalmente poi volevamo vedere Jay.
Io in realtà più che vedere lui ( l’avevo visto mezz’ora prima) volevo vedere con i miei occhi cosa sarebbe successo coi paparazzi.
E anche questo è stato un passaggio fondamentale, ora, possono mettere in giro tutti i video che vogliono, arrestarlo un giorno si e l’altro pure che io comunque so cosa ho visto coi miei occhi ed ho visto che è stato un gran signore e tanto mi basta.
Non potete immaginare quanto avessi bisogno di vedere questa scena, da sola è valsa tutto il viaggio ed ho anche capito che razza di atteggiamento hanno i paparazzi e ammetto che se dovessero mai assalire me in quel modo probabilmente mi metterei ad urlare o mi nasconderei sotto un burka, e non scherzo, non vorrei mai essere data in pasto a quei velociraptor dello scatto.
E poi che qualcuno si fosse degnato di dire ai giornalisti che il concerto potevano goderselo invece di prendere appunti come a scuola che tanto al ritorno a casa l’avrebbero trovato on line!
Dopo aver visto Jay al sicuro sulla macchina e Fra schiacciata tra le portiere abbiamo parlato con 2 tizi enormi che non ho capito chi fossero e ci siamo trascinati al Pub dove c’erano Janice, Claire, Lee e gli altri ( tra cui Matt e consorte) e ci siamo bevuti una birra sognando un taxi che poi abbiamo preso proprio davanti al pub e ci siamo fiondati in albergo dove finalmente alle 4 abbiamo preso sonno.
La mattina dopo mi sono svegliata con una faccia che sembrava presa a pugni, forse perchè 5 ore di sonno su 72 sono una pessima media e mi sentivo gonfia come se mi avessero preso a pugni, sensazione che neanche una media di caffè da starbucks è riuscita a levarmi.
La mattina siamo andati in giro e poi dopo altre ore di bur, aereo con ritardo e giri vari siamo arrivati a Roma dove, dopo aver lasciato Janlu alla stazione x Termini, la mamma di Ale ci ha accolto con una splendida pasta alle vongole veraci.
Naturalmente ci siamo subito collegate e guardate un pezzo di video ma all’1 sono crollata e nonostante mi fossi messa la sveglia alle 6 né io né Fra l’abbiamo sentita ed ho perso il treno delle 7.35 per cui sono arrivata a casa alle 18.30, per fortuna questa volta il viaggio era in compagnia di un ottimo libro ( Jean M. Auel) .

RINGRAZIAMENTI
In primis ad Ale e alla sua famiglia per l’accoglienza, la disponibilità e alla mamma x la cena e la sveglia all’alba x portarci all’aereoporto.
A Ste x tutto, la sorpresa, x i lunghissimi giri in macchina e x il dvd.
Fra x la donna che è, x l’amica che si è dimostrata
Janlu xchè è Janlu
Janice, Claire e Lee x le chiacchiere, la colazione e la felicità perchè ero entrata
Meike x i biscotti e x la sorpresa all’albergo
Inaki x essere il mio dolce fratellino basco x gli abbracci e l’interesse ( veniva sempre a chiedermi are you fine? Everything ok?) e l’affetto dimostrati.
Derrick beh per esserci interessato a me e per molto altro.
La band e Jay x tutto quello che in quell’ora e mezza hanno condiviso con noi e per i sorrisi felici stampati sulle loro faccie.
Renè, Natalie, Ester, Jeroen, David, i ragazzi spagnoli e chi era lì con noi per essere easy e simpatici e avermi fatto dimenticare la pioggia.
Jamiroquai Jazz Cafè 2006 chi l’ha vissuto adesso comprende appieno il significato della frase “stillness in time”!

Верена