Travelling Without Moving

 

Travelling Without Moving

Vai ai testi delle canzoni

Nel 1998 si impone nel panorama musicale mondiale il terzo lavoro dei Jamiroquai, Travelling Without Moving. L’evoluzione dell’anima musicale della band porta verso mondi dance-funk che spostano l’attenzione musicale e commerciale (il più venduto). Tante le vittorie (un Grammy Award, 4 MTV Awards) ed i dischi venduti (triplo disco di platino in UK) così come sono tante le hit: si parte con Virtual Insanity, decisamente uno dei singoli più conosciuti di tutta la storia dei Jamiroquai con temi riflessivi sulle direzioni prese dal mondo e con un video premiatissimo con protagonista la danza di Jay Kay; Cosmic Girl, Alright e High Times sono pezzi che fanno rombare al massimo il motore della “Ferrari inglese”, strizzando l’occhio alla dance anni 70.

Questo fortunato album è forse però il crocevia del futuro: i frutti della ricchezza e del successo cambiano inevitabilmente i temi delle canzoni e lo stesso Jay Kay che si erge a indiscusso leader dei Jamiroquai. Il grande successo commerciale non deve però far pensare a quest’album come scontato e banale, tutt’altro: la bellissima Travelling Without Moving è forse una delle canzoni più suonate dal vivo, in grado di ipnotizzare i fans in un viaggio – senza muoversi – , più veloce che mai; da notare sono anche le due canzoni strumentali Dijital Vibration e Didjerama, che combinano l’etnico dijeridoo di Wallis Buchanan con il basso di Stuart Zender creando un’atmosfera molto particolare.

Il terzo album è l’inizio di una nuova strada che darà tanti successi ai Jamiroquai con la creazione di quel marchio di fabbrica pop dance che condirà anche i lavori futuri, consentendo alla band di abbracciare un pubblico molto più vasto.

Brani e testi:

  1. Virtual Insanity
  2. Cosmic Girl
  3. Use The Force
  4. Everyday
  5. Alright
  6. High Times
  7. Drifting Along
  8. Didjerama
  9. Didjital Vibrations
  10. Travelling Without Moving
  11. You Are My Love
  12. Spend A Lifetime
  13. Funktion
  14. Do You Know Where You’re Coming From?

Nota: Didjerama e Didjital Vibrations sono pezzi strumentali.